Monthly Archives

dicembre 2013

Detrazione dell’IVA da splafonamento entro due anni dall’F24

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare 35 del 17 dicembre scorso, ha accolto la tesi, relativa alla possibilità per l’esportatore abituale, di detrarre al più tardi con la dichiarazione relativa al secondo anno successivo a quello del pagamento – e non del momento di effettuazione delle operazioni – l’IVA versata a seguito di accertamento dello splafonamento.
La situazione d…

Aggiornati i valori per il calcolo dell’usufrutto

A decorrere dal 1° gennaio 2014, per effetto del DM 12 dicembre 2013, il tasso di interesse legale è stato ridotto dal 2,5% all’1% annuo.
Conseguentemente, il DM 23 dicembre 2013, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 303 del 28 dicembre 2013, ha adeguato i coefficienti utilizzati, nell’ambito della determinazione della base imponibile delle imposte di registro e delle imposte su…

Sanzioni agli intermediari anche per la registrazione dei contratti

La L. 147/2013 (c.d. legge di stabilità) ha introdotto un nuovo comma all’art. 7-bis del DLgs. 241/97, estendendo, di fatto, le sanzioni ivi previste anche agli intermediari che trasmettono in via telematica, per conto dei loro clienti, i contratti di locazione e di affitto per la registrazione.
In base alla norma richiamata, l’intermediario abilitato che omette di trasmettere oppur…

A regime dal 2014 la deduzione IRAP per nuovi assunti

La legge di stabilità 2014, approvata definitivamente dal Senato il 23 dicembre 2013, conferma la deduzione IRAP per nuovi assunti, che resta così invariata rispetto alla versione contenuta nel testo approvato dal Governo lo scorso 15 ottobre 2013.
Nel dettaglio, in capo ai soggetti che, dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2014, incrementano il numero di dipendenti assunti con…

Doppia sanzione per ritenute non operate e non versate

Nel caso di omessa ritenuta su redditi di lavoro dipendente ed omesso versamento all’Erario di detta ritenuta, trovano applicazioni due distinte sanzioni, una del 20% per le ritenute non operate, ed una del 30% per le stesse ritenute non versate. Lo ha stabilito la Cassazione, con la sentenza 28528 di ieri.
La fattispecie esaminata dai giudici di legittimità riguarda l’ipotesi in cui …

«Assist» dell’Agenzia alle società di calcio professionistiche

Con la circolare n. 37 di ieri, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti su alcune questioni emerse nel corso del tavolo tecnico con i rappresentanti della FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio) e delle Leghe Nazionali Professionisti.
Le questioni sulle quale l’Amministrazione finanziaria ha fornito chiarimenti riguardano le imposte sui redditi, l’IRAP e l’IVA.
Nel dettaglio,…

Via libera al ricorso del liquidatore dopo la cancellazione della società

La Corte di Cassazione (sentenza 28187 del 17 dicembre) si pronuncia ancora una volta sulla “sorte” degli atti notificati a società di capitali dopo la cancellazione dal Registro delle imprese.
Questa volta, però, i principi espressi sono di assoluto rilievo, posto che dovrebbero chiarire, una volta per tutte, quale può essere la condotta del liquidatore che riceve detti atti, in qualità…

Deduzione delle auto aziendali con dubbi d’incostituzionalità

L’attuale formulazione dell’art. 164 del TUIR consente una deduzione oltremodo limitata dei costi per autovetture, di cui si sospetta l’illegittimità costituzionale.
La Corte Costituzionale ha precisato che rientra nella piena discrezionalità del legislatore l’individuazione del parametro indicatore della capacità contributiva, con il solo limite della non arbitrarietà (Corte Cost.

Neutralità fiscale della trasformazione da società di persone a ditta individuale

Tra le cause di scioglimento di una società di persone previste dall’art. 2272 c.c., quella che interessa l’operazione di trasformazione è attinente al venir meno della pluralità dei soci e della sua mancata ricostituzione entro sei mesi. Il socio superstite ha due possibilità:
- aspettare la scadenza del sesto mese e poi sciogliere la società;
- continuare l’attività sotto forma d…

Operazioni inesistenti, la prima prova spetta al Fisco

La Cassazione, con la sentenza 27840 di ieri, è intervenuta nuovamente in materia di operazioni inesistenti, confermando il suo consolidato orientamento secondo cui, ai fini della dimostrazione dell’inesistenza delle operazioni, l’onere probatorio ricade prioritariamente sul Fisco, il quale deve fornire idonei elementi, anche presuntivi, tesi a provare che le operazioni in contestazione non…

Dove siamo

Sede di Roma:

Lo studio si trova all'EUR a pochi metri da Metro Linea B - EUR Palasport (trova linee Atac Roma) e riceve previo appuntamento dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 19

Viale America, 93
00144 - Roma - Italy

  • +39 06 5925299

Sede di Londra:

29 Harley Street, Marylebone,
London, W1G 9QR - U.K.



Copyright ©2012/13 di Alessio Pistone (P.Iva 08511451000). All Rights Reserved.